Coronavirus. Ordinanza Num. 32 del 10/03/2020 del Presidente della Regione Emilia Romagna - Comune di Gropparello (PC)

archivio notizie - Comune di Gropparello (PC)

Coronavirus. Ordinanza Num. 32 del 10/03/2020 del Presidente della Regione Emilia Romagna

 
  • Stop ai mercati sette giorni su sette, esclusi i banchi alimentari se fanno rispettare la distanza minima fra le persone;

     

  • Stop, dopo le 18, non solo per bar e ristoranti, ma anche per pizzerie al taglio, piadinerie, tigellerie, kebab, gelaterie, ecc.

     

  • Stop nei fine settimana (dal venerdì ore 18.00 al lunedì ore 6.00), non solo per bar e ristoranti, ma anche per pizzerie al taglio, piadinerie, tigellerie, kebab, gelaterie, ecc.;

     

  • E’ sempre consentita la consegna a domicilio di bevande e alimenti, ma non l'asporto.

La sintesi dell’ordinanza in punti:

 

1. Le disposizioni di cui all’art. 1 comma 1 lettera n) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020: “Sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle 6.00 alle 18.00, con obbligo, a carico del gestore, di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di scurezza interpersonale di almeno un metro di cui all’allegato 1 lett. d), con sanzione della sospensione dell’attività in caos di violazione” si estendono a tutte le attività che prevedono la somministrazione ed il consumo sul posto e quelle che prevedono l’asporto (compresi preparazione di pasti da portar via “take-away” quali a titolo d’esempio rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio che non dispongono di posti a sedere).

 

2. Le attività di cui al punto 1 del presente decreto e quelle di cui alla lettera n) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020, osserveranno anche la chiusura al pubblico per l’intera giornata nei giorni festivi e prefestivi. Per tutte queste attività è comunque sempre consentito, nel rispetto delle norme vigenti in materia, il servizio di consegna presso il domicilio o la residenza del cliente, con la prescrizione per chi organizza l'attività di consegna a domicilio – lo stesso esercente ovvero una cd. piattaforma – di evitare che il momento della consegna preveda contatti personali;

 

3. Le disposizioni del comma 1 non si applicano ai servizi di ristorazione erogati all’interno di strutture ricettive quali a titolo di esempio alberghi, residenza agriturismi, villaggi turistici, campeggi, Ostelli e Bed & Breakfast per i clienti che vi soggiornano;

 

4. Sono sospesi i mercati ordinari e straordinari, i mercati a merceologia esclusiva e i mercatini e le fiere, ad eccezione dei mercati a merceologia esclusiva per la vendita di prodotti alimentari e più in generale, ai posteggi destinati e utilizzati per la vendita di prodotti alimentari;

 

5. Le disposizioni del presente decreto producono effetto a partire dalla data dell’11 marzo 2020 e sino al 3 aprile 2020.

 

Si allega il testo dell'ordinanza n. 32 del 10/03/2020.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (76 valutazioni)